liturgia



LA LITURGIA


E’ attraverso l’attività liturgica ‘culmine e fonte della vita cristiana’ che la Comunità celebra la sua familiarità con Dio, Mistero d’Amore, Lo incontra e viene resa partecipe della Sua santità. E' infatti soltanto Dio che può 'santificarci', renderci suoi familiari e 'connaturali'.

Per il Mistero dell'Incarnazione Egli ha partecipato questo compito alla Sua Chiesa che lo esercita attraverso i Sacramenti: incontri con Dio per mezzo di Gesù Cristo, nello Spirito Santo.

Questi incontri vanno preparati e vissuti con fede profonda affinché possano produrre i frutti enunciati nella loro celebrazione! Ecco la necessità degli incontri di preparazione!


1. Battesimi - Occorre contattare il Parroco almeno un mese prima della data desiderata per la loro celebrazione e rendersi disponibili per almeno 2 incontri di catechesi.

2. Comunioni, Cresime - Verranno ammessi alla celebrazione i ragazzi che hanno frequentato con assiduità il biennio predisposto per renderli coscienti del 'dono' ricevuto.

E' necessario che i genitori  partecipino agli incontri  paralleli programmati  per adempiere gli impegni assunti nel Battesimo dei loro figli.

Normalmente le Cresime vengono celebrate, ancora per qualche tempo, l'ultima Domenica di aprile, le Comunioni  nella terza  Domenica di maggio o viceversa.

I giovani o adulti che desiderano i Sacramenti devono essere disponibili a frequentare un Corso di preparazione adeguato e dare prova di frequenza alla vita della Comunità cristiana.

3. Confessioni - Normalmente prima o dopo la S. Messa. Evitiamo di  farlo durante,  lasciando la possibilità a coloro che più raramente celebrano questo Sacramento!

4. Matrimoni - I fidanzati provvedano per tempo a frequentare uno dei Percorsi programmati in Parrocchia o in Vicaria e si presentino al Parroco almeno 6  mesi prima della data fissata per la celebrazione. Un tale evento si deve preparare con molta cura.

            Pertanto la frequenza del Percorso all'inizio del fidanzamento può aiutare a vivere meglio questa stagione così importante della vita arricchendola di provocazioni e di contenuti.
5. Ammalati - Vengono visitati almeno una volta al mese il 1° Venerdì (ottobre- giugno) o  in altro Venerdì su indicazione degli stessi o dei familiari.

Sarebbe opportuno che ogni tanto ricevessero il Sacramento dell'Unzione degli infermi!

6. Esequie - La morte è il momento culminante della vita terrena e l'inizio di quella eterna! Ricordiamoci di stare accanto ai nostri cari negli ultimi momenti ed avvisiamo per tempo il Parroco affinché porti la consolazione dei Sacramenti. Per i decessi improvvisi sarebbe opportuno avvisarlo personalmente e non attraverso le Agenzie funebri!




L’attività liturgica della Comunità cristiana non si esaurisce nei Sacramenti  ed in particolare nella S. MESSA domenicale, nelle SOLENNITA’ del Signore, della B. V. Maria e le FESTE dei Santi; l’ADORAZIONE EUCARISTICA mensile…; ma …

si arricchisce della S. Messa feriale e della Preghiera comunitaria:

nelle varie ore del giorno, le LODI (feriali alle 8.30 in S. Biagio; festive alle 7.30 in S. Maria), i VESPRI ;

si prolunga e si esprime anche nelle varie DEVOZIONI  (S. Rosario, Novene, Benedizioni…) e nella insostituibile Preghiera personale.


FESTE  dei  SANTI  PROTETTORI



Protettore

GIORNO

CELEBRAZIONE

SANT’ANTONIO

17 gennaio

Lo stesso giorno

San Sebastiano


20 gennaio

Lo stesso giorno

S. BIAGIO

3 febbraio

Lo stesso giorno

S. VALENTINO

14 febbraio

Lo stesso giorno

SANT’EGIDIO

1 settembre

Domenica  più vicina

S. MARIA DELLE GRAZIE


15 settembre

Lo stesso giorno

S. MARIA DEL ROSARIO


7 ottobre

Lo stesso giorno













Post popolari in questo blog